COVID - le spedizioni potrebbero subire ritardi

Nel laboratorio per lo studio di attriti e scorrevolezza

TUNAP funziona, è il motto che contraddistingue i prodotti TUNAP nel settore Automotive. La stessa filosofia viene applicata nel campo della bici, con il brand TUNAP SPORTS. Prima di dire che una soluzione funziona, è necessario che venga testata in laboratorio e poi sul campo.

Per questo motivo TUNAP ha sviluppato un nuovo macchinario a due ruote motrici AU-01 per dimostrare l'efficienza e la qualità dei prodotti, attraverso l’analisi e il confronto di dati oggettivi. Durante gli ultimi 2 anni è stata misurata e confrontata l'efficacia di diversi lubrificanti sulla catena. I dati raccolti attraverso questa ricerca permettono di sviluppare sostanze lubrificanti in grado di garantire le massime prestazioni, lubrificanti “provenienti da un altro pianeta”.

La tribologia a servizio del ciclismo

La tribologia è la scienza che studia attrito, lubrificazione e usura, perché non applicarla al ciclismo e allo scorrimento della catena? Finora sono stati utilizzati vari metodi di analisi per definire il "miglior" lubrificante per la catena. Tra le varie proposte per la valutazione dei lubrificanti viene usato il test Brugger, ossia un dispositivo che fornisce informazioni sulla capacità di carico dei lubrificanti. Le misurazioni, però, hanno dimostrato che il test Brugger non fornisce risultati realistici. Pertanto, i risultati di questo test non possono dare una reale valutazione di un lubrificante per le catene. Infatti, è stato dimostrato che non vi è quindi alcuna correlazione tra il valore Brugger risultante e un lubrificante "buono" o "scarso".

Un test in tutte le condizioni: vento, acqua e polvere

Uno degli obiettivi del macchinario AU-01 era quello di ricreare una situazione il più vicino possibile alla realtà, misurabile, verificabile e riproducibile. Il macchinario è composto da due ruote motrici, un deragliatore posteriore, un deragliatore anteriore, un pacco pignoni, anelli di catena e la catena.

Oltre alla cadenza, alla coppia, alla potenza, al rapporto di trasmissione e alla velocità, si tiene conto in particolare dei parametri di efficienza. Attraverso il macchinario è possibile simulare tracciati, gare, ecc. e trarre conclusioni su quale sia il lubrificante più adatto al percorso o al tour da percorrere. Le variabili sono molte, ma possono essere incluse nei test anche condizioni esterne come il vento, la polvere o l'acqua. Considerare questi fattori esterni è importantissimo, perché influenzano il rendimento di un lubrificante. Proprio per questo motivo, il macchinario AU-01 può analizzare l’efficacia di un lubrificante anche in presenza di acqua, sabbia, polvere e vento. Questi elementi possono essere simulati attraverso due ugelli montati frontalmente e una ventola, in modo che rendano i test sulla catena, anche se fatti in laboratorio, più reali possibili. 

Il miglior lubrificante per catena, questo è l’obiettivo prefisso

TUNAP SPORTS si è posta l'obiettivo di creare la migliore e più efficiente lubrificazione per trasmissione bici tecnicamente possibile. L’esperienza e la competenza acquisita dai nostri tecnici nello sviluppo di lubrificanti per il settore Automotive e Industry, gioca naturalmente un ruolo molto importante nel raggiungere questo obiettivo. Nei laboratori TUNAP è stata testata l'efficienza energetica di tutti i principali lubrificanti per catena presenti sul mercato, mantenendo lo scenario identico. Le condizioni inalterate hanno permesso ai nostri tecnici di considerare le caratteristiche dei vari lubrificanti a prescindere da tutti gli altri elementi esterni.

La profonda conoscenza del mercato e delle diverse soluzioni presenti sono il punto di partenza dello sviluppo dei nostri lubrificanti per catena. Gli attuali progetti in corso forniscono dati molto positivi e i nostri tecnici sono pronti a presentare la nuova tecnologia M.A.R.S… “da un altro pianeta”.

Pubblicato in: News
Naviga